Categoria
Home > Posts tagged "corte costituzionale"

Assunzione di lavoratori in cassa integrazione straordinaria (CIGS): nessun incentivo contributivo per il datore

 Con Ordinanza n. 256 del 5 dicembre 2019, la Corte Costituzionale ha affermato la legittimità costituzionale della norma che prevede incentivi contributivi esclusivamente per l’assunzione di soggetti disoccupati e non anche di lavoratori in cassa integrazione straordinaria (CIGS), stante la diversità delle condizioni e la finalità conservativa del rapporto propria della

Dichiarata incostituzionale l’indennità proporzionata alla sola anzianità di lavoro in caso di licenziamento ingiustificato

La Corte Costituzionale, con la sentenza del 26 settembre 2018, n. 194 ha dichiarato l’illegittimità dell’art. 3, comma 1, del decreto legislativo 4 marzo 2015, n. 23 (c.d. Jobs Act) – sia nel testo originario sia nel testo modificato dall’art. 3, comma 1, del decreto-legge 12 luglio 2018, n. 87 (c.d. Decreto Dignità – limitatamente alle parole «di importo pari a due mensilità dell’ultima retribuzione di riferimento per il calcolo del trattamento di fine rapporto per ogni anno di servizio».

La nuova legge Pinto alla Corte costituzionale

Doppio rinvio alla Consulta per la nuova legge Pinto. Le Corti d'appello di Bari e di Reggio Calabria hanno https://www.levitradosageus24.com/what-is-levitra-used-for/ infatti sollevato, con due ordinanze, dubbi di legittimità costituzionale su  due novità introdotte dal decreto sviluppo (83/2012) nella legge 89/2001, che riconosce un indennizzo ai cittadini coinvolti in processi troppo lunghi. Leggi l'articolo su

Corte Costituzionale: illegittimo il “taglio” delle retribuzioni dei funzionari e dirigenti pubblici introdotto nel 2010

La sentenza della Corte costituzionale n. 223 del 2012 in tema di contenimento della spesa in materia di lavoro pubblico, ha dichiarato illegittima la riduzione del 5% dei trattamenti economici complessivi dei dipendenti delle amministrazioni pubbliche per la parte eccedente i 90.000 euro lordi annui e fino a 150.000 euro,

La riforma delle pensioni passa al vaglio della Consulta

Il Tribunale del Lavoro di Siena, con ordinanza del 17 agosto 2012, ha accolto la questione di legittimità costituzionale dell’art. 24 del decreto legge n. 201/2011 (convertito con modificazioni dalla Legge n. 214/2011), recante “Disposizioni urgenti per la crescita, l'equità e il consolidamento dei conti pubblici”, sollevata in occasione del

Corte costituzionale: niente indennità per il padre libero professionista

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE COSTITUZIONALE composta dai signori: Presidente: Francesco AMIRANTE; Giudici : Ugo DE SIERVO, Paolo MADDALENA, Alfio FINOCCHIARO, Alfonso QUARANTA, Franco GALLO, Luigi MAZZELLA, Gaetano SILVESTRI, Sabino CASSESE, Maria Rita SAULLE, Giuseppe TESAURO, Paolo Maria NAPOLITANO, Giuseppe FRIGO, Alessandro CRISCUOLO, Paolo GROSSI, ha pronunciato la seguente SENTENZA nei giudizi

Top
css.php