fbpx
Categoria
Home > In Evidenza

Sulla nozione di impresa familiare e sul requisito della continuità ai fini della partecipazione

  Con Sentenza n. 11553 del 15 giugno 2020 la Suprema Corte di Cassazione, Sez. Lavoro, ha chiarito che ai fini della partecipazione in un'impresa familiare non è richiesta una continuità di presenza in azienda, tuttavia è necessaria una continuità dell'apporto. IL FATTO- La Corte di appello confermava la sentenza del Tribunale di

Sulla nozione di subordinazione (in ambito medico)

Con la Sentenza n. 14975 del 14 luglio 2020, la Sezione Lavoro della Suprema Corte di Cassazione si è nuovamente pronunciata sul delicato tema della subordinazione nell’ambito dell’attività medico-professionale. Come evidenziato dagli Ermellini, nell'ambito di tale tipologia di attività lavorativa risulta più problematica del solito l’individuazione degli effettivi "contorni" del rapporto lavorativo. Alla luce

Jobs Act: incostituzionale l’indennità prevista in caso di licenziamento illegittimo per vizi formali

Con la Sentenza n. 150 del 16 luglio 2020, la Corte Costituzionale ha inteso, per l'ennesima volta, censurare la disciplina sui licenziamenti individuali introdotta con il cosiddetto Jobs Act. Per la Consulta, infatti, è da ritenersi incostituzionale l’art. 4 del D.lgs. 23/2015 nella parte in cui prevede(va) e disciplina(va) l’indennità risarcitoria in caso di licenziamento illegittimo

Sulla legittimità del patto di non concorrenza stipulato con il dipendente

Con Ordinanza n. 9790 del 26 maggio 2020, la Suprema Corte di Cassazione, Sez. Lavoro si è espressa sulla legittimità del patto di non concorrenza allorquando questo si fondi su determinate condizioni spazio-temporali e sulla corresponsione di un corrispettivo adeguato. IL FATTO- La Corte di appello, confermando la pronuncia del Tribunale competente, accoglieva la

Guida al recupero crediti: l’esecuzione forzata

Nell'attuale contesto economico, spesso accade che un soggetto che si ritenga titolare di un diritto (in particolare di credito) debba agire in via giudiziale ai fini del suo riconoscimento. Tuttavia, anche all’esito del contenzioso, non di rado accade che il debitore ometta di eseguire spontaneamente  quanto statuito dal Giudice. Per ovviare a tale spiacevole circostanza ed

Guida al recupero dei crediti: l’utilizzo delle banche dati pubbliche

Negli ultimi anni, in un contesto economico sempre più in crisi, l'attività di recupero crediti ha assunto un ruolo preponderante. Tuttavia, il creditore manifesta spesso una certa sfiducia nell'esito dell'attività di recupero del credito ritenendola onerosa, zeppa di lungaggini e dal risultato infruttuoso. Ma, seppur in molti casi il debitore possa sembrare sprovvisto delle "sostanze"

Sull’orario di lavoro dei professori AFAM alla luce dell’emergenza pandemica

L'emergenza pandemica legata alla diffusione del virus denominato "covid-19" ha determinato la chiusura, per un periodo molto lungo, delle Istituzioni AFAM dislocate sul territorio nazionale. Tale circostanza, a sua volta, ha determinato notevoli ripercussioni sotto svariati profili. In particolare, per quanto qui d'interesse, è opportuno analizzare la posizione dei professori che hanno l'obbligo

Mobbing, straining, burnout: come difendersi?

  IL MOBBING L’espressione mobbing –  derivante dall'inglese to mob, “aggredire, attaccare” –  ormai entrata nel linguaggio comune e giuridico, fa riferimento ad un insieme di comportamenti persecutori perpetrati sul posto di lavoro e finalizzati ad aggredire ed emarginare la vittima (il lavoratore). In assenza di una specifica disciplina giuridica, è stata la giurisprudenza a

Top
css.php