Sedi

00195 Roma – Via Buccari, 3
80122 Napoli ‐ Viale A. Gramsci, 19
89123 Reggio Calabria – Via D. Chiesa, 1/b

Contatti

Tel.: 06877741530687774156
Fax: 06 233239808
Email: studiolegale@lavoroediritto.it

Concorsi pubblici: inammissibile il ricorso se non si impugna la graduatoria finale

  /  Giurisprudenza   /  Concorsi pubblici: inammissibile il ricorso se non si impugna la graduatoria finale
concorsi impugnazione esclusione graduatoria

Concorsi pubblici: inammissibile il ricorso se non si impugna la graduatoria finale

Con la Sentenza n. 10556 del 14 ottobre 2021 il TAR per il Lazio ha ribadito che il candidato ad un concorso pubblico che intenda impugnare la propria esclusione a seguito della pubblicazione della graduatoria finale, ha l’onere di impugnare anche quest’ultimo provvedimento ai fini dell’ammissibilità del ricorso.

IL FATTO – Un candidato ad un concorso pubblico aveva impugnato l’elenco dei soggetti esclusi a svolgere il colloquio di idoneità nell’ambito di un concorso pubblico, contestando l’inserimento del suo nominativo, senza tuttavia impugnare la graduatoria finale.

LA DECISIONE DEL TAR- Il Tribunale Amministrativo per il Lazio ha dichiarato inammissibile il ricorso in quanto «per pacifico orientamento giurisprudenziale il ricorrente che ha impugnato l’esclusione, a seguito della pubblicazione della graduatoria di merito di un concorso pubblico cui ha partecipato, ha l’onere di impugnare anche tale provvedimento, non potendosi ritenere che un eventuale annullamento del provvedimento di esclusione possa avere un effetto caducante della graduatoria stessa; e che, in particolare, la mancata impugnazione della graduatoria finale si risolve in un profilo di improcedibilità del ricorso rivolto avverso il provvedimento di esclusione dallo stesso in quanto, per i pubblici concorsi, l’atto finale costituito dalla delibera di approvazione della graduatoria, pur appartenendo alla stessa sequenza procedimentale in cui si colloca l’atto che determina la lesione del ricorrente, non ne costituisce conseguenza inevitabile atteso che la sua adozione implica nuove ed ulteriori valutazioni di interessi, anche di una pluralità di soggetti terzi rispetto al rapporto in origine controverso».

Il testo integrale della decisione può essere estratto dal sito della Giustizia Amministrativa cliccando qui. 

_____________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Lo Studio Leotta si occupa anche di controversie in materia di bandi, concorsi e appalti.

Per informazioni e assistenza può essere utilizzato l’apposito form di contatto.

Se si preferisce ricevere le news in maniera non invasiva  sul telefonino, può essere utilizzato gratuitamente l’apposito canale telegram.

css.php