Categoria
Home > 2010 > settembre (Page 2)

Cassazione: l’invalido sospeso cautelativamente ha diritto alla retribuzione

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE LAVORO Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Dott. ROSELLI   Federico                              - Presidente  - Dott. MONACI    Stefano                               - Consigliere - Dott. DE RENZIS Alessandro                            - Consigliere - Dott. DI NUBILA Vincenzo                         - rel. Consigliere - Dott. PICONE    Pasquale                              - Consigliere - ha pronunciato la seguente: SENTENZA sul ricorso 31413-2006 proposto da: CO.GE.PA. 

Cassazione: il “tempo tuta” va retribuito

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE LAVORO Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Dott. ROSELLI   Federico                            - Presidente  - Dott. FOGLIA    Raffaele                            - Consigliere - Dott. DI NUBILA Vincenzo                       - rel. Consigliere - Dott. IANNIELLO Antonio                             - Consigliere - Dott. BANDINI   Gianfranco                          - Consigliere - ha pronunciato la seguente: SENTENZA sul ricorso 33251-2006 proposto da: UNILEVER   ITALIA  

Cassazione: la cessazione di un rapporto di lavoro a termine irregolare costituisce licenziamento

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE LAVORO Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Dott. ROSELLI   Federico                            - Presidente Dott. FOGLIA    Raffaele                            - Consigliere - Dott. DI NUBILA Vincenzo                       - rel. Consigliere - Dott. IANNIELLO Antonio                             - Consigliere - Dott. BANDINI   Gianfranco                          - Consigliere - ha pronunciato la seguente: SENTENZA sul ricorso proposto da: ULTRATEX  SPA,  in  persona 

In ricordo di Vittorio Foa

Nato in una famiglia ebraica (per parte di padre) e nipote di un rabbino, entra giovanissimo in banca come impiegato, e nel 1930 si arruola come ufficiale di completamento nel reggimento del re Umberto II. Si laurea nel 1933 in Giurisprudenza all’Università di Torino, ed entra a far parte del

Corte costituzionale: niente indennità per il padre libero professionista

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE COSTITUZIONALE composta dai signori: Presidente: Francesco AMIRANTE; Giudici : Ugo DE SIERVO, Paolo MADDALENA, Alfio FINOCCHIARO, Alfonso QUARANTA, Franco GALLO, Luigi MAZZELLA, Gaetano SILVESTRI, Sabino CASSESE, Maria Rita SAULLE, Giuseppe TESAURO, Paolo Maria NAPOLITANO, Giuseppe FRIGO, Alessandro CRISCUOLO, Paolo GROSSI, ha pronunciato la seguente SENTENZA nei giudizi

Top
css.php