Cassazione: lavoro subordinato, l’utilizzo di beni aziendali non è di per sé determinante

L’aver dotato il lavoratore di beni aziendali (macchina, fax, cellulare) non è di per sé sufficiente a configurare un rapporto di lavoro subordinato. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione con l’ordinanza 30 luglio 2012 n. 13594, in cui si è precisato che la dotazione di un’autovettura e di un cellulare aziendale prescindono dal collegamento con un dato luogo, mentre il fax, da solo, è dotazione veramente troppo esigua per identificare nell’abitazione del lavoratore una dipendenza aziendale.

Cassazione Civile, Sezione Lavoro, Sentenza n. 13594 del 30 luglio 2012

I commenti sono chiusi.