Esclusa la responsabilità oggettiva del datore di lavoro per gli infortuni (di F. Graziotto)

Secondo la sentenza n. 12347/2016 della Corte di Cassazione l’art. 2087 c.c. non configura una forma di responsabilità oggettiva a carico del datore di lavoro; la responsabilità del datore di lavoro va collegata alla violazione degli obblighi di comportamento imposti da norme di legge o suggeriti dalle migliori conoscenze sperimentali o tecniche. Continua a leggere