Categoria
Home > 2012 > febbraio

Quando la causa è un “atto d’amore”

Di recente qualcuno si è peritato di andare a sostenere, finanche in sedi istituzionali, che i mali del settore AFAM sarebbero stati causati dal contenzioso giudiziario sviluppatosi nel tempo. Meglio declinando il concetto, ci si è spinti sino ad affermare che, se non si è riusciti ad attuare puntualmente i precetti

Corte di Giustizia Europea: successione di contratti a tempo determinato possibile anche in caso di esigenze permanenti

Il diritto dell’Unione (Direttiva 1999/70/CE del Consiglio, del 28 giugno 1999, che mira ad attuare l’accordo quadro sul lavoro a tempo determinato, concluso fra le organizzazioni intercategoriali a carattere generale (CES, CEEP e UNICE)), che attua un accordo quadro delle parti sociali europee sul lavoro a tempo determinato, stabilisce che

Cassazione: quantificazione del risarcimento del danno da licenziamento illegittimo ed età di pensionamento

La Corte di Cassazione, sez. Lavoro, sentenza 20 dicembre 2011 – 2 febbraio 2012, n. 1462 Presidente Canevari – Relatore Napoletano Svolgimento del processo La Corte di Appello di Roma, riformando la sentenza di primo grado, accoglieva la domanda di F.G. , proposta nei confronti della società Finaf (già Affin) avente ad oggetto l'impugnativa

Cinema & Lavoro: nelle sale “L’industriale” di Giuliano Montaldo

Proprietario di una fabbrica ad un passo dal fallimento, l'ingegnere quarantenne Nicola Ranieri non può più ottenere prestiti bancari per tamponare la situazione. Se la procedura di una salvifica join venture con una compagnia tedesca è sempre più incerta, per caparbietà e orgoglio rifiuta anche quell'aiuto economico della ricca suocera

Corte di Giustizia Europea: il diritto alle ferie non può essere subordinato allo svolgimento di un periodo minimo di lavoro

La direttiva sull’organizzazione dell’orario di lavoro osta a una normativa nazionale che subordina il diritto alle ferie annuali retribuite a un periodo di lavoro effettivo minimo di dieci giorni. Tale diritto non può essere leso allorché il lavoratore si trova in congedo di malattia debitamente giustificato in seguito ad una malattia

Top
css.php